Seguici su mobile

3L Festival Silius

3L Festival Silius

2018-04-07 14:45
logo_proiezione_nomi_eventribe

“3L FESTIVAL -Libri Lavoro e Liberta 2018” – II^Edizione

PROGRAMMA

In questa seconda edizione del festival delle 3L (libri, lavoro e libertà) l’amministrazione comunale ha voluto coinvolgere mediante una collaborazione l’Associazione Culturale Lìberos promotrice del festival letterario diffuso “Éntula” all’interno del quale quest’anno rientrerà anche il Festival letterario di Silius.

“3L Festival” nasce dall’unione di tre concetti, di tre date, tre ricorrenze vicine, tre giornate simboliche, il valore universale della letteratura e dei Libri, la Libertà nella sua accezione più ampia e il Lavoro come elemento di emancipazione, attraverso le quali per una settimana, saranno omaggiate e raccontate da una serie di iniziative culturali rivolte agli adulti ma anche ai bambini. Il Festival principalmente incentrato sull’incontro degli scrittori e il racconto delle loro opere, ma anche spettacoli teatrali e musicali. Ogni ospite si relazionerà con il pubblico, con la comunità, dando vita ad un confronto che possa attivamente cogliere nel dialogo il ricordo e l’importanza di eventi e date, alcune così lontane, ma pur sempre vicine nel senso che coltivano e nella Memoria che tramandano.

 

Domenica 22 aprile      Omaggio alla Giornata Mondiale del Libro

  17.00   Apertura Festival

                 

  17.30   Presentazione del libro “Grande nudo” di Gianni Tetti (Neo Edizioni, 2016) - http://liberos.it/notizie/la-sar-de-gna-che-scri-ve-gian-ni-tet-ti/890

              reading con il cantautore Pasquale Demis Posadinu

Candidato al Premio Strega 2017, Grande nudo è un romanzo corale, esploso, torrenziale, i cui protagonisti mostrano il cuore feroce di un’umanità alla deriva.

“In Grande nudo c’è la speranza, ed è forte. È il motore che guida le azioni di molti personaggi. Ma la speranza non deve essere consolatoria. Non può esserlo. La speranza deve accendere luci, deve far alzare le teste, deve mettere in marcia e spingere a rinascere. In ogni fine, c’è un nuovo inizio, ma bisogna accettare che tutto, anche ricominciare, ha un prezzo”. (Gianni Tetti)

 

  19.00 “Per noi la liberta è…” incontro e presentazione del progetto “Silius ready to 

             discover” promosso dalla Consulta Giovani Silius “Moreno Caredda”

“Il viaggio” come concetto di libertà dei giovani verrà discusso attraverso il completamento della frase “Per me la libertà è…” in cui ragazzi della Consulta Giovani, spiegheranno la propria idea e visione di libertà seguita da quella dei membri del Centro Anziani e dei presenti che vorranno partecipare.

Chiuderà la serata la presentazione del progetto “Silius ready to discover”.

 

Martedì 24 aprile

 15.30 Presentazione della guida bibliografica “Nati per Leggere e Nati per la Musica  

          In Sardegna 2018” un anno di storie per bambini

L’appuntamento promosso dalla biblioteca comunale Egidio Porru è curata dal Centro Regionale di Documentazione Biblioteche per Ragazzi e dalla Biblioteca Metropolitana Ragazzi che da anni coordinano un gruppo di lavoro formato da bibliotecari, pediatri, librai, musicisti ed esperti di letteratura per l’infanzia, per la realizzazione della guida bibliografica sotto forma di calendario

L’iniziativa rivolta alle famiglie con bambini fino a 6 anni di età attività di lettura costituisce un’esperienza importante per lo sviluppo cognitivo dei bambini e per lo sviluppo delle capacità dei genitori di crescere con i loro figli. 

 

          Interverranno:

 

          Nicoletta Serrao: Bibliotecaria

          Antonella Pinna: funzionario culturale della Biblioteca Metropolitana e   

          coordinatrice del progetto “Nati per leggere”

          I Pediatri del progetto “Nati per Leggere” in Sardegna

          Rossana Rundini: referente Servizio Beni Librari della Regione Autonoma della  

          Sardegna

          Barbara Dettori e Annalisa Pau: referenti NPL (Nati per Leggere) edizioni 2018

          Biblioteca Metropolitana Ragazzi 

        

          “Pillole di lettura ed esperienze” con la partecipazione di tutti gli operatori del

           Sistema Bibliotecario Territoriale Sarrabus Gerrei: Assunta Lallai, Daniela Lecca,    

           Daniela Marroccu, Danila Fodde, Donatella Cugia, Susanna Piga, Tiziana Airi,

           Tiziana Cotza

 

 

  17.30 Presentazione del libro “Ken Saro Wiwa” di Roberta Balestrucci Fancellu  

            (Becco Giallo, 2018), modera l’incontro Giancarlo Zoccheddu, Direttore 

            del Centro Servizi Culturali di Macomer

 

La prima graphic novel su Ken Saro Wiwa, il coraggioso poeta-attivista nigeriano che ha fatto tremare la compagnia petrolifera Shell. Ken Saro Wiwa, fondatore del MOSOP, fu ucciso il 10 novembre 1995 sotto la dittatura di Sani Abacha per aver ostacolato la Shell e averne denunciato i soprusi a tutto il mondo.

 

Mercoledì 25 aprile     Festa della Liberazione

  18.00 “Laribiancos” spettacolo teatrale della compagnia cada die teatro, https://www.youtube.com/watch?v=JhCcuA4pvrU a seguire 

              incontro con l’attore Pierpaolo Piludu

 

Da un romanzo di Francesco Masala “sos laribiancos” quelli delle labbra bianche era il segno distintivo, inconfondibile, dei poveri di Arasolè, un paesino della Sardegna, ai confini con le foreste del Goceano. Sos laribiancos, si riconoscevano subito: mangiavano poca carne, pochi carboidrati, poche proteine… mangiavano troppo poco.

E’nato così un racconto che si rifà sia al romanzo Quelli dalle labbra bianche, che ad altre opere di Masala dove compaiono a più riprese Culubiancu, Mammutone, Tric Trac, e gli altri laribiancos di Arasolè partiti un pomeriggio di sole del 1940, sopra un carro bestiame, per andare a fare la guerra.

         

Venerdì 27 aprile

  17.30 presentazione del libro “La rilegatrice di storie perdute” di Cristina Caboni http://www.mangialibri.com/interviste/intervista-cristina-caboni

           (Garzanti, 2017), modera l’incontro Paola Pilia, giornalista professionista e 

           responsabile ufficio stampa dell’Associazione culturale Lìberos

 

“Un libro particolare, dove nulla è come sembra. Una donna affida a un libro un segreto che è
anche una promessa, e lo lascia alle correnti del mare del tempo come se fosse una bottiglia.
Duecento anni dopo un’altra donna lo riceverà, e così avrà inizio una ricerca, e una grande avventura. In questo romanzo c’è il mio amore per la lettura e per i libri, c’è la grafologia che
interpreta i segni grafici, e la calligrafia come arte meravigliosa legata alla scrittura. C’è amore per la vita e per sé stessi. Ci sono misteri e molti colpi di scena. Spero che possa seguire la scia
dei miei romanzi precedenti e avere il consenso dei miei lettori. Proprio a loro, e ai librai è dedicato.”   (Cristina Caboni)

 

Sabato 28 aprile     Sa Die de sa Sardigna “I settant’anni dello Statuto sardo”

 18.00 “Storytelling sulla storia della nascita dell’Autonomia della Sardegna” curato 

             dall’attore e regista Gianluca Medas con l’accompagnamento musicale 

             dell’organettista Massimo Perra

 

Contemporaneamente alla Costituzione repubblicana nel 1948 viene promulgato lo statuto speciale, che giunge alla sua attuazione dopo quello della Sicilia. L’8 maggio del 1949 si tengono le prime elezioni regionali. Come si è giunti a questo statuto quale dibattito quali compromessi? Quali utilità e quali speranze in quei giorni della ricostruzione. La narrazione si pone come momento di riflessione imparziale su un tema sempre più stringente.  Le mille voci che hanno fatto l'autonomia, la storia, gli aneddoti, le pressioni politiche, le attese, le strategie, le elezioni, la Sardegna monarchica... tutto questo e tanto altro nell'incredibile storytelling dedicato alla Storia della Autonomia, un viaggio doloroso verso una verità scomoda.

 

Domenica 29 aprile

 17.30 presentazione del libro “Lettera a un giovane sardo sempre connesso” di

          Bachisio Bandinu (Domus de Janas, 2017) modera l’incontro Pier Franco Fadda,

          co-fondatore dell’Associazione Lìberos

 

Gli adolescenti convivono con le nuove tecnologie della comunicazione dal momento in cui si alzano dal mattino e accendono Internet, all’istante in cui si addormentano, al punto che non riescono a immaginare di poter vivere senza il proprio smartphone. La generazione “sempre connessa” sperimenta una condizione ambivalente: apertura o chiusura? Pensiero flessibile e dinamico oppure omologazione e dipendenza? Condivisione o solitudine? Sul rapporto che i giovani hanno con la Rete, più di 5000 studenti hanno risposto a domande volte a esplorare i tempi e i modi del contatto e delle relazioni, il formarsi dell’identità digitale, le amicizie virtuali, l’educazione al cosmopolitismo e alla democrazia, il raffronta tra assuefazione e coscienza critica, il valore dei “mi piace” e dei “condivido” nei social network. Emerge un quadro problematico degli esiti emotivi e cognitivi che investono l’esperienza di un nuovo arcipelago Giovani.

Un saggio sulla necessità di un’educazione digitale e sull’esperienza prioritaria della scoperta.

 

Martedì 1 maggio

 19.00 “Chiara Effe Quartet” concertino dalle sonorità jazz e swing

            Chiara Figus: voce e chitarra

             Andrea Lai: contrabasso

             Ignazio Sechi: batteria

             Sandro Mura: piano elettrico

           Chiusura del Festival e Saluti

Tutti gli appuntamenti si volgeranno presso Casa Lecis - piazza Papa Giovanni XXIII 

 

In Collaborazione con:

Associazione Culturale Lìberos e Éntula Festival letterario diffuso

Biblioteca Comunale di Silius “ E. Porru”

La Consulta Giovanile “Moreno Caredda” Silius

Associazione Enti Provinciali per lo Spettacolo

…. i Siliesi tutti

 

 

Immagini allegate

locandina_ultima
logo_tondo_monocromo_viola_azzurro

Allegati

AllegatoDimensione
Programma Festival 2018431.86 KB