Seguici su mobile

Laboratori teatrali 2018 - Mattiamoci in Gioco Creando

Laboratori teatrali 2018 - Mattiamoci in Gioco Creando

2018-01-14 18:00
inizio_lab_teatrali

METTIAMOCI IN GIOCO .....CREANDO ! - 2° edizione

 

Da una idea e una azione di coinvolgimento dell'Amministrazione Comunale un Progetto a cura di  MARCO NATERI -regista scenografo costumista-

(Si comincia Lunedì 15 Gennaio 2018 ore 16.00 Casa Lecis)

Oggi, miei piccoli amici (e non solo piccoli), voglio raccontarvi una storia che vi commuoverà moltissimo e che se non vi commuoverà, non sarà' certamente per colpa mia o per le cose che vi narro, ma perché avete il cuore di pietra.

“C' era dunque una volta, in un villaggio della Sardegna per il quale voi non siete passati e forse non passerete mai, un uomo cattivo, che non credeva in Dio e non dava mai elemosina ai poveri; quest'uomo si chiamava Juanne Perez, di origine spagnola ed era brutto come il demonio”(cit.Grazia Deledda).

Il demonio citato nella favola scritta dalla grande autrice Grazia Deledda, introduce il tema della paura e dello spauracchio che le mamme usavano nel passato per far sì che i propri figli obbedissero ad un loro ordine e inculcassero ai bambini la paura del pericolo o di quanto altro potesse nuocergli. In questa maniera i bambini non obbedivano grazie a delle spiegazioni razionali ma attraverso i racconti più o meno paurosi che li venivano raccontati. Ed ecco apparire: “Maria Puntaoru”, una donna armata di spiedo, per i bambini troppo golosi; “Tziu Masedu”, questo personaggio rappresenta il sonno e non vuole essere disturbato; “Mamma e su Entu”, “Mamma e su Sole”, “Maria Farranca” e, tanti altri che come orchi, lupi, streghe dovevano avere il potere di spaventare i bambini!

Il tema della seconda edizione di METTIAMOCI IN GIOCO ....CREANDO! sarà lo studio delle favole sarde, la loro conoscenza e successivamente la creazione di una nuova favola da animare, utilizzando tutte le fasi per la creazione di uno spettacolo teatrale, in un lavoro collettivo da proporre al pubblico.
NESSUNA PAURA … avvicinatevi tutti a scoprire!

Le nostre storie, le storie della nostra Sardegna, le storie dei mitici personaggi delle favole inserite all'interno del progetto che ha come obiettivo il coinvolgimento di adulti e bambini (gli alunni della scuola dell'infanzia, della primaria e della  media inferiore) nel grande gioco del teatro e dell'inventiva. Un altro importante coinvolgimento verrà rivolto agli artigiani e alle loro sapienti mani tra cui: falegnami, sarte, calzolaio, fabbri, tessitrici, ma anche a chi semplicemente si avvicina incuriosito mettendo a disposizione la sua fantasia e la sua creatività, bambini, giovani, anziani, comprese le Associazioni che risiedono nel paese, saranno tutti i benvenuti.

Faremo nascere la nostra storia con materiali poveri e riciclati utilizzati per i costumi, ma non solo riciclo, perché quest'anno con la consulenza di una sarta teatrale studieremo il taglio e utilizzeremo carta e cartone per le nostre scenografie... una grande fucina di idee!
Un esperimento che negli ultimi anni ho elaborato per far partecipare ad un unico progetto adulti e bambini nella gioia del creare collettivamente, questo fondamentale per la mia poetica teatrale .

Il progetto comprenderà:
Laboratorio di sartoria;
Laboratorio di scenografia attrezzeria e maschere;
Laboratorio di scrittura;
Laboratorio musicale;
Laboratorio di drammatizzazione;
Laboratorio di filastrocche.

Il laboratorio di sartoria per la creazione e realizzazione dei costumi del suddetto evento, sarà indirizzato ad adulti e bambini, si prevede l' utilizzo di materiali riciclati e tessuti. Si inizierà dalla documentazione e studio del costume per passare alla creazione di bozzetti e disegni preparatori. Tutti i costumi verranno creati direttamente dai partecipanti, iniziando dall'idea per finire con la realizzazione.
Verrà previsto un workshop con una sarta teatrale per la durata di 12 ore che introdurrà il tema del taglio e confezione di costumi per il teatro.
La frequenza del laboratorio sarà bisettimanale e partirà dal mese di gennaio 2018 per concludersi a fino a maggio 2018.

Il laboratorio di attrezzeria (termine teatrale che si utilizza per tutto il materiale relativo agli oggetti di scena) e il laboratorio di maschere, le quali verranno create con il con cartone e materiali tessili.

Il laboratorio di scenografia dove tutto verrà realizzato con il cartone insieme a un supporto armato, si svilupperà attraverso lo studio della lettura del testo (scritto dagli alunni della scuola primaria) per delinearsi successivamente in tutte le sue fasi,  ricerca materiale, disegno, preparazione e infine realizzazione.
La frequenza sarà bisettimanale e partirà dal mese di febbraio 2018 per concludersi entro la fine di maggio 2018'

Il laboratorio di scrittura del testo verrà realizzato all'interno della scuola primaria, coinvolgendo bambini e insegnanti con l'ausilio di un'autrice che terrà un incontro della durata di 2 ore incentrato sulla la creazione di una favola. Prima del suddetto incontro saranno previsti altri 2 appuntamenti con la presenza di un'altra autrice, i quali, sempre della durata di 2 ore ciascuno, si concentreranno sulla storia della favola sarda, attraverso la scoperta dei suoi miti e dei suoi personaggi. Successivamente, i bambini verranno condotti in un laboratorio di scrittura per la creazione della nuova favola da rappresentare, che verterà sui temi della favola sarda.
La frequenza sarà due volte a settimana, gli incontri in accordo con le insegnati si svolgeranno la mattina presso la scuola primaria e inizieranno a gennaio per concludersi ad aprile.

Il laboratorio musicale si svolgerà con gli alunni della scuola media inferiore, i quali, insieme alle insegnanti creeranno le musiche dell'azione scenica e verrà affiancato al laboratorio di filastrocche, le quali, verranno poi musicate. Quest'ultimo si svilupperà con la collaborazione della biblioteca comunale e sarà rivolto ai bambini della scuola dell'infanzia. Il primo incontro sarà tenuto da un esperto di creazioni di filastrocche.
La frequenza sarà una volta a settimana, gli incontri  del laboratorio musicale si terranno presso la scuola media inferiore secondo un calendario condiviso con gli insegnanti con il seguente periodo: gennaio- maggio 2018: Mentre gli incontri del laboratorio di filastrocche si terranno presso la scuola materna con lo stesso metodo di condivisone calendario con le insegnanti e nel seguente periodo gennaio-maggio 2018.

Il laboratorio di drammatizzazione-regia sarà rivolto a tutte le fasce di età e si terrà nell'ultimo periodo del progetto, gli stessi partecipanti ai vari laboratori potranno partecipare alla parte teatrale del progetto. Per la parte recitativa saranno previsti 4/5 incontri con un'attrice professionista nonché insegnante di tecnica vocale e movimento per una migliore preparazione dei partecipanti nella fase recitativa.
Laboratorio da attivarsi durante i mesi di maggio-giugno 2018.

(Da prevedere una presenza di 60 persone coinvolte nella azione scenica, persone di tutte le età).

Tutte le associazioni o gruppi sono invitate a partecipare e condividere il progetto.

Azione scenica finale potrebbe essere prevista per la metà di giugno 2018 .

Persone coinvolte:

Marco Nateri responsabile progetto.
Rossana Copez autrice di fiabe sarde, coinvolta nel progetto per incontro alla scuola primaria della durata di 2 ore per tecnica della scrittura e per l'incontro in biblioteca della presentazione del suo libro “MOMOTTI” Rossana Copez / Tonino Oppes e per un successivo incontro in biblioteca per la tecnica della scrittura di filastrocche.
Sandra Melis autrice (siliese) di libri per bambini, coinvolta nel progetto per 2 incontri di 2 ore presso la scuola primaria per la storia dei personaggi delle favole sarde.
Serenella Orti sarta teatrale, terrà il workshop della durata di 12 ore all' interno del laboratorio di sartoria.
Michela Atzeni attrice professionista e insegnate di tecnica vocale e movimento.